58° Simposio AFI - Novità Tecnologiche

58° Simposio AFI - Novità Tecnologiche 6-8 Giugno, Rimini
Nordtest è stata selezionata per presentare i propri prodotti durante la Sessione “Diamo voce alle 10 Novità Tecnologichegiovedì 7 giugno 2018 dalle ore 14.00 alle ore 15.30 (prima della Sessione Plenaria).

58° Simposio AFI - Novità Tecnologiche

6-8 Giugno, Rimini


Nordtest è tra 10 Aziende espositrici, opportunamente selezionate dal Comitato Scientifico del Simposio, presenteranno, con un breve intervento orale di 15 minuti ciascuno, la loro novità tecnologica giovedì 7 giugno 2018 dalle ore 14.00 alle ore 15.30 (prima della Sessione Plenaria).

E’ possibile partecipare come uditore alla Sessione gratuitamente, previa registrazione.

Nordtest presentarà insieme il nuovo PTI E-Scan 655, micro leak tester, riportiamo di seguito l'abstract della presentazione:

CCIT Container Closure Integrity Testing HVLD Micro Current

 
L’E-Scan 655 utilizza una tecnologia High Voltage Leak Detection Micro Current (micro corrente) per il CCIT, micro leak testing di prodotti parenterali, metodo completamente non distruttivo per il prodotto o il package, deterministico. Questa tecnologia espone a voltaggi minori il campione rispetto alle comuni soluzioni HVLD. L’E-Scan 655 utilizza un metodo di ispezione senza contatto con il prodotto, non invasivo, senza preparazione del campione, permettendo il rilevamento di difetti anche in package contenti liquidi a bassa conducibilità (es. WFI) oppure contenti sospensioni sospensioni proteiche.
La tecnologia HVLD Micro Current è in grado di rilevare microfori anche in caso di clogging dovuto a quanto contenuto nel package garantendo una ridotta esposizione all’alto voltaggio e una ridotta produzione di ozono, ideale per il CCI durante gli studi di stabilità.
Lo studio presentato mostra come l’utilizzo dell’HVLD Micro Current sia in grado di rilevare perdite su PFS riempite con prodotti contenti proteine che sono invece difficilmente rilevabili con il Vacuum Decay vista la probabilità che i canali vengano bloccati da prodotti contenenti proteine.
Lo studio presentato compara il rilevamento di difetti con l’E-Scan 655 ed il Vacuum Decay su una serie di siringe da 1 ml e 2.25 ml, tra le quali controlli positivi (leak rate certificato) e negativi riempite con acqua oppure una sospensione proteica.


Maggiori informazione in merito alle soluzioni CCIT, clicca qui.