APPLITEK ENVIROLYZER - TITRILYZER VOLUMETRIA PER TITOLAZIONE

Volumetria per titolazione - analisi online processo

 

Marca: APPLITEK
Prodotto: ENVIROLYZER - TITRILYZER VOLUMETRIA PER TITOLAZIONE

Descrizione:

La serie EnviroLyzer/TitriLyzer rappresenta il punto di forza degli analizzatori on line discontinui Applitek.
Queste macchine sono state progettate per soddisfare il requisito di maggior importanza nell'analisi on line: ovvero essere modulari e polivalenti nell'operatività.
La caratteristica più importante dello strumento è il fatto di essere assemblato 'su misura' a seconda dell'analisi che si deve automatizzare e considerando la matrice di campione su cui si deve operare.

La personalizzazione dell'assemblaggio analitico avviene utilizzando parti e componenti standard, quali: pompe, burette di titolazione, elettrovalvole, celle di misura, cuvette per la lettura spettrofotometrica, sistemi di campionamento interni, digestori, versioni speciali, realizzati in serie da Applitek ma utilizzati in modo dedicato a seconda dell'analisi da eseguire, del metrodo automatizzato e del campione su cui si opera.

La famiglia degli EnviroLyzer comprende le versioni:

- Colorimetrica per analisi nel campo del visibile
- Titrimetrica per determinazioni potenziometriche
- Elettrodo Ione Selettrive (ISE) per misure in potenziometria diretta e/o ad 'aggiunte standard'

Operativamente gli analizzatori sono realizzati in accordo con gli standard elettrici ed elettronici più severi, tipici dell'ambiente industriale e di processo così come a livello di connettività la macchina può dialogare utilizzando svariati protocolli ed essere interfacciata con i sistemi di acquisizione più comuni in ambito industriale.

Qualsiasi analizzatore EnviroLyzer/TitriLyzer ha un grado di protezione IP 55.
Sono disponibili alloggiamenti IP 65 da esterno, così come alloggiamenti speciali IP 65 ExP per aree classificate ATEX Zona 1 e ATEX Zona 2 in vari tipi di materiali.

TitriLyzer

La versione Titolatore della Serie EnviroLyzer operara sia in modalità 'a batch' (discontinua) e si utilizza per tutti i metodi analitici per Titolazione Potenziometrica o per Titolazione Colorimetrica, sopra elencate.

Le principali caratteristiche, sono:

- Singolo Parametro
- Fino a 3 streams di campione ed 1 manuale
- Display TFT 'touch screen' a colori 5'¾
- Programmi in automatico di: Inizializzazione, Pulizia, Validazione e Calibrazione
- Fino a 6 Uscite Analogiche
- Fino a 24 Uscite Digitali a 24 VDC e 12 a Potenziale Libero da tensione
- Fino a 6 Ingressi Digitali
- Interfaccia USB
- Allarmi di misura e carico e scarico programmi ed aggiornamenti

Applicazioni:

- Solfati  SO4 2-
- Durezza Totale  CaCO3 o Ca2+ e Mg2+
- Durezza  Ca2+ e Mg2+
- Calcio e Solfati
- Acido Acetico C2H4O2
- Acidità H+
- Alcalinità OH-
- Ammonio NH4+
- Cloruri Cl-
- Cloro Cl2
- Rame
- Cianuri residui CN-
- Ferro ferrico Fe3+
- Ferro ferroso Fe2+
- Formaldeide CH2O
- Durezza CaCO3
- Acido Cloridrico HCl
- Acido Fluoridrico HF
- Perossido d'Idrogeno H2O2
- Perossido d'Idrogeno H2O2
- Idrossil Ammina NH2OH
- Iodio I2
- Acido 2 Idrossipropanoico C3H6O3
- Applicazioni tipiche
- Piombo Pb2+
- Nitriti NO2-
- Nitriti NO2-
- Acido Ossalico C2H2O4
- Acido Fosforico H3PO4
- Idrossido di Potassio KOH
- Cianuro di Sodio NaCN
- Idrossido di Sodio NaOH
- Ipoclorito di Sodio NaOCl
- Solfuri S2-
- Solfuri S2-
- Solfiti SO3-
- Solfiti SO3-
- Diossido di Zolfo SO2
- Stagno Sn2+
- Bisolfito di Sodio NaHSO3
- Acido Solforico H2SO4
- Idrossido di Tetra Metil Ammonio (CH3)4NOH



Tecnologia

L'analisi volumetrica o volumetria è una tecnica analitica che consiste nel far reagire una soluzione a titolo noto di un reagente (titolante) con un volume noto di una soluzione a titolo non noto contenente l'analita (titolando).
Conoscendo il volume di titolante utilizzato e la stechiometria di reazione si può risalire alla concentrazione dell'analita con semplici calcoli.

La procedura analitica prende il nome di titolazione e con questo termine si è soliti riferirsi all'analisi volumetrica in senso lato.
Mediante questo procedimento si determina la quantità di una sostanza A presente in soluzione mediante aggiunta di una soluzione titolata (cioè a concentrazione nota) di un reattivo B fino al completamento della reazione (punto di equivalenza).

La reazione deve essere quantitativa, così che dalla quantità di reattivo aggiunto si possa risalire inequivocabilmente alla quantità di sostanza presente nella soluzione da analizzare.
A questo scopo, è fondamentale poter cogliere con esattezza il punto finale o di equivalenza.
La reazione tra A e B può essere una reazione di:

- neutralizzazione (titolazione acido-base)
- complessazione (titolazione complessometrica)
- ossidoriduzione (titolazione ossidimetrica, redox)
- precipitazione.

L'individuazione del punto equivalente può avvenire a seguito del brusco cambiamento di colore di un indicatore appositamente aggiunto o in base alla variazione di una qualche grandezza fisica che viene misurata durante la titolazione stessa, come:
- potenziale (titolazioni potenziometriche),
- corrente (titolazioni amperometriche),
- resistenza (titolazioni conduttometriche),

oppure, anche se meno comunemente:

- temperatura (titolazioni termometriche)
- costante dielettrica (titolazioni in alta frequenza)
- indice di rifrazione (titolazioni rifrattometriche)
- viscosità (titolazioni viscosimetriche)
- radioattività (titolazioni radiometriche)
- luce diffusa (titolazioni turbidimetriche e nefelometriche)
Maggiori informazioni

Gallery: