KSV NIMA L&LB LANGMUIR E LANGMUIR-BLODGETT

Langmuir-Blodgett - LB

 

Marca: KSV NIMA
Prodotto: L&LB LANGMUIR E LANGMUIR-BLODGETT

Descrizione:

I sistemi Langmuir e Langmuir-Blodgett KSV NIMA sono strumenti leader nel mercato per la fabbricazione di film di Langmuir, la loro caratterizzazione (compresa la microscopia) e la deposizione di film di Langmuir- Blodgett.
Gli strumenti Langmuir e Langmuir-Blodgett KSV NIMA sono usati per la fabbricazione e deposizione di film dello spessore di una molecola e offrono un controllo di precisione sulla densità di impacchettamento delle molecole.
Inoltre questi strumenti possono essere utilizzati per trasferire i film usando tecniche di deposizione come la Langmuir-Blodgett o la Langmuir-Schaefer.
Questo permette la creazione di film a singolo o multi-strato con preciso controllo dello spessore, dell'orientamento molecolare e della densità di impacchettamento.

Applicazioni
La fabbricazione di film insolubili, sia all'interfaccia gas-liquido sia all'interfaccia liquid-liquido, con controllo della densità di impacchettamento (film di Langmuir) e la creazione e il trasferimento di questi film funzionali ordinati su substrato solido (film di Langmuir-Blodgett) trovano uso in una miriade di applicazioni nel settore delle nanotecnologie:
- Biomembrane e Interazioni biomolecolari
- Modelli di membrane cellulari (es. interazioni con ioni e proteine)
- Cambiamenti Conformazionale e reazioni
- Rilascio di farmaci e comportamenti
- Coating organici e inorganici
- Coating funzionali con proprietà ottiche, elettriche e strutturali
- Coating di nanotubi, nanowires, grafene, etc.
- Reazioni di superficie
- Polimerizzazione
- Reazioni immunologiche ed enzima-substrato
- Biosensori e catalizzatori immobilizzati sulla superficie
- Adsorbimento e desorbimento
- Tensioattivi e materiali colloidali
- Formulazione
- Stabilità dei materiali colloidali
- Emulsioni, dispersione e stabilità di schiume
- Reologia di film sottili
- Reologia dilatazionale
- Reologia Interfacciale (con il nostro KSV NIMA ISR)


Sistemi di Langmuir -L

I sistemi di Langmuir vengono usati per creare, modificare e studiare monolayers/film sia all'interfaccia gas-liquido sia liquid-liquido.
Un film di Langmuir può esser definito come un monostrato insolubile di molecole funzionali, nano particelle o micro particelle disposte all'interfaccia.
Il fatto che queste molecole si possano liberamente muovere fornisce grande flessibilità per il controllo della densità di impacchettamento e per lo studio del comportamento del monolayer.
Una volta compresso, il monolayer può esser considerato come un film bidimensionale solido e questo permette all'utilizzatore di studiare come particolari molecole si dispongono quando confinate in due dimensioni.
In una tipica isoterma il monolayer si organizza sotto compressione, partendo da una fase gas (G) bidimensionale, passando attraverso una fase liquida (L) fino ad arrivare ad una fase solida ben organizzata (S).
Nella fase gas le molecole non interagiscono molto le une con le altre, ma quando l'area di superficie si reduce, le molecole si trovano più vicine e iniziano ad interagire tra loro.
Nello stato solido, le molecole sono completamente organizzate e la pressione di superficie aumenta decisamente.
Alla massima pressione di superficie si raggiunge poi il collasso del film, dove non è più possibile controllare l'impacchettamento del monolayer.

Langmuir-Blodgett troughs- LB

I sistemi di Langmuir-Blodgett sono molto simili ai sistemi di Langmuir. Permettono la creazione dei film di Langmuir all'interfaccia gas-liquido e sono dotati di un pozzetto e un meccanismo di deposizione per il trasferimento del film su substrato solido.
Una volta che il film di Langmuir è stato depositato si parlerà di film di Langmuir-Blodgett.
A seguito della compressione il film viene depositato e in caso di deposizione Langmuir-Blodgett (LB) il campione solido viene mosso verticalmente attraverso il monolayer, mentre nel caso di deposizione Langmuir-Schaefer (LS) il campione solido entra in contatto con il film orizzontalmente.
Ripetendo l'operazione di deposizione, si possono ottenere film su scala nanometrica di spessore controllato.
Densità, spessore e omogeneità vengono preservate durante il trasferimento del monolayer dando la possibilità di creare strutture multistrato organizzate variando la composizione dello strato.
Sono a disposizione un gran numero di sistemi L & LB in base alle necessità sperimentali, per esempio la nuova versione del sistema Langmuir-Blodgett alternato.
Maggiori informazioni

Gallery: