TO10 –Thermal Oxidation Stability Test Rig

Nordtest è lieta di presentarvi il nuovo nato in casa Ad System, il TO10 per la determinazione della stabilità termica JFTOT secondo le norme vigenti ASTM D3241, IP323, ISO 6249, ASTM D1655, D7666, DEF STAN 91-091.

 

ADSystem TO10 –Thermal Oxidation Stability Test Rig

Nordtest è lieta di presentarvi il nuovo nato in casa Ad System, il TO10 per la determinazione della stabilità termica JFTOT secondo le norme vigenti ASTM D3241, IP323, ISO 6249, ASTM D1655, D7666, DEF STAN 91-091.

JFTOT TO10
Il TO10 è completamente automatico equipaggiato con di un'interfaccia utente semplice e intuitiva. E' dotato di un sistema di controllo della temperatura indipendente che non ha bisogno di liquidi di raffreddamento. Inoltre per la più completa sicurezza dell'operatore, è fornito di una copertura di sicurezza e di un sistema di estrazione dei fumi.
Il nuovo TO10 aumenta ulteriormente le sue potenzialità in combinazione con il rater DR10, a cui può essere connesso tramite cavo Ethernet per rapido trasferimento dei dati al software.
Il DR10 si basa sull’ ITR per l’analisi automatica del deposito sui tubi del JFTOT, permettendo il rilevamento assoluto del deposito, la tracciabilità di ogni singolo test tramite la registrazione automatica del serial number di ogni tubo e l’ottimizzazione dei tempi di analisi, infatti sono necessari meno di 15 minuti per effettuare una scansione completa.
Il DR10 è attualmente l'unico strumento in commercio conforma a entrambe le norme ASTM D3241 e ASTM D1655.
 

AD SYSTEMS DEPOSIT RATER DR10 THERMAL OXYDATION STABILITY OF TUBINES FUELS

Il Jet Fuel Thermal Oxidation Test (JFTOT) è utilizzato per misurare la stabilità ad alta temperatura dei combustibili per turbine avio. Il test deve essere eseguito su ogni lotto di carburante prodotto, secondo le norme ASTM D1655 e DEF STAN 91-91. In questo metodo di prova, il carburante viene pompato attraverso il tubo di riscaldamento ad una portata fissa e per un periodo di tempo specificato. Il carburante viene accettato o rigettato in funzione della quantità di deposito lasciato sul tubo di prova. Tradizionalmente, la quantità di deposito sul tubo viene valutato visivamente confrontandolo con una scala di colori di riferimento. La valutazione corretta richiede una significativa esperienza e competenza; tuttavia può essere molto soggettiva.
Scheda strumento